Strike a pose

Questo post lo devo scrivere di getto, così rimango con le labbra tese per la risata e mi si distendono le rughe (si sa che ridere fa tanto bene all’elasticità della pelle, vecchie befane coetanee dovete farvi raccontare barzellette più spesso, e guardare il telegiornale non vale).

Torniamo a bomba a quello che volevo scrivere.

Girando per la rete capito su questo articolo di Maria Luisa Agnese su La 27a ora; la giornalista è stata ad una presentazione durante la quale la Graziottin (ginecologa, sessuologa, opinionista e famosa commercialista-l’ultimo l’ho messo io ed è uno scherzo, non si sa mai mi leggesse e volesse denunciarmi) si tuffa nell’arduo tentativo di spiegare alle over 40enni come farsi una ragione della vecchiaia incipiente. No, veramente vecchiaia non si piò dire. Una  a 45 anni ha ancora una vita davanti: palestra, università, viaggi, cure, massaggi, amanti, tacchi. Ah e non dimentichiamo gli ormoncini dei progetti, quegli animaletti che partono dalla testa quando ti salta in mente un nuovo corso di danza del ventre o di origami transimalaiano, i vermicelli che ti fanno infrigolare tutta e ti allisciano la faccia meglio del Q10.

Perchè voi che ne avete (quasi) quaranta 27 come me, non pensate ai vostri 45 proprio in quel modo li? Visto che, vado a naso eh, se va grassa avrete come me solo un figlio di 5/8 anni, e se va larga ne avrete due, di cui uno in fase adolescenziale; ogni giorno vi svegliate e già siete stanche a pensare alle corse da fare, figuriamoci arrivare a mezzogiorno che, putacaso vi chiama l’asilo/scuola con un problemuccio da risolvere. Al lavoro ti cagano in testa, e casualmente il progetto core è assegnato al collega (maschio) bello rampante, che tanto tu la disponibilità sabatodomenicaenotturni non la puoi dare. E poi c’è da risolvere la posta del cuore della figlia, che ti trova una stronza insensibile perchè non la fai andare col motorino nel quartiere più brutto della città, alla festa della sua più cara amica del cuore, conosciuta un paio di dieci minuti prima. E i mocci del piccolo? Hai voglia delegare, e i buoni compagni e i nonni, e tutto l’amore che c’è: il pensiero non te lo togli. Come la mettiamo con gli ormoncini della Graziottin? E con le otto ore di sonno, che altrimenti ti si stressa il nervo sciatico e son cazzi? Dentro ste otto ore ci sarà compreso pure il sesso, oppure devo aggiungere quei 10 min due ore a sera? Perchè non dimentichiamoci, care future 45enni che il sesso è fondamentale per non farsi prendere dallo sconforto.

Mi chiedo quanto possano essere calzanti alla maggioranza delle donne quei consigli così spassionati, e come una rappresentate della categoria femminile  possa affrontare in modo così leggero (o superficiale fate voi) un argomento che chiamare delicato è un eufemismo. Forse ognuno crea il canovaccio adatto al pubblico che la sta ascoltando e allora io con questo discorso non c’entro nulla, ma il pensiero del mio futuro prossimo  in alcuni giorni per me è proprio come la carogna sulla spalla: e io un piccolo salvagente vorrei trovarlo. Magari non vi appartiene il problema, magari avete già il modo per risolverlo il “forty blues”, ma possibile che quello che si legge in giro non sia mai lo specchio della realtà nella quale siamo immerse?

Può anche essere che quello che penso io sia tanto banale, o populista, o radical chic (uao), ma quando vengono pubblicati i libri che fotografano una generazione, durante lo scatto io dove minchia mi ero nascosta?

Annunci

6 thoughts on “Strike a pose

  1. senti, io di quei vermicelli che dici tu ho avuto solo gli ossiuri.
    e non auspico a due ore di sesso tutte le sere, pensa che palle (le mie).

  2. Owl ha detto:

    Com’è che ti trovo solo adesso? No in effetti mi hai trovato tu, ma questo post è bellissimo!
    Io ne ho compiuti 36, e il superamento del mezzo dei 30 ha acceso il riflettore sui 40. Che sono li dietro l’angolo.
    E condivido tutto quello che hai scritto. Anch’io si vede sono finita fuori dall’inquadratura.

    Bello conoscerti 😀

  3. @polly tu te ne freghi perchè non vai per i 45 (nemmeno io eh?!):-)
    @polepole mi pare che leggere sia un ottimo siero della giovinezza…a chi serve!
    @owl mi piace il tuo blog, e torno pure a trovarti: sulla questione piccole rughe crescono ne riparleremo!

  4. mogliedaunavita ha detto:

    fortyblues? 2 minuti a sera? non è mai sera per me e 50 non è un pezzo che spenderò fra poco.
    ho già informato lo sparso e suo padre. cerco svago e chi c’è c’è!

Lascia un segno:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...