Buio in sala! Biglietto n.4

Oramai quando vedo un film degno di nota penso alle mamme a delinquere e alla loro rubrica.
Ecco la mia proposta per oggi!

Happy Family

Filippo e Marta hanno sedici anni e la ferma decisione di sposarsi. Marta dovrà persuadere i suoi genitori, passando sopra l’isteria della madre e l’indolenza del padre, Filippo dovrà convincere la madre ma può contare sulla benedizione del suo secondo marito, Vincenzo. Alla cena che riunisce alla stessa tavola i figli cocciuti e i parenti sballati, finisce anche Ezio, il narratore di questa storia, coinvolto da un incidente in bicicletta e convinto da un colpo di fulmine in ascensore.(MyMovies)

REGIA: Gabriele Salvatores
SCENEGGIATURA: Gabriele Salvatores, Alessandro Genovesi
ATTORI: Margherita Buy, Diego Abatantuono, Fabrizio Bentivoglio, Fabio De Luigi,Carla Signoris, Valeria Bilello

Io inizio a vedere i film di Salvatores sempre ben disposta, in genere non mi delude e quindi mi godo il mio posto in prima fila; in questo mi pare abbia trovato una forma molto originale, pescando dalla letteratura pirandelliana e altro (ad esempio Woody Allen): il protagonista vero è lo sceneggiatore del film, che racconta la storia dei suoi personaggi e che da loro viene punzecchiato e stimolato “fisicamente”. Ne esce una trama brillante, e dal ritmo sostenuto. I suoi attori icona si danno da fare, cito su tutti Bentivoglio che fa una parte magistrale (si capisce che mi piace?) e i dialoghi sono più che sufficienti. A mio parere la parte migliore è il tributo a Milano, che diventa poetica nelle inquadrature notturne e “oniriche”. Un film da vedere, per poter dire la vostra!

Alla prossima


6 thoughts on “Buio in sala! Biglietto n.4

  1. L’ho visto proprio ieri e anche se alla fine è stato piacevole, troppe cose sono da deja-vu: il buon Salvatores ha preso un po’ di qua (come dicevi tu Woody Allen – ti ricordi la rosa purpurea del Cairo), un po’ di là (Brian Singer – I soliti sospetti), ha fatto un bel mix ed è venuto fuori “Happy Family”.
    D’accordo con te sui personaggi e su Milano: “però cosa caxxo ci fa un gabbiano in una città senza mare? ” (si vede che l’ho visto ieri!!!)

  2. @ruben devo ammettere che il Salvatore è un pò piacione su certi argomenti, nemmeno fosse Kubrik: però il cocktail è più che sufficiente, ben supportato dagli attori.
    Vogliamo parlare di Simon e Garfunkel?

  3. Ancora non l’ho visto, Salvatores non mi ha mai convinta troppo ma da quello che ho capito vale la pena di vederlo! Grazie per averlo recensito! Un abbraccio e buonissima serata

Lascia un segno:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...