Galleria

Un passo dietro l’altro

Viaggiare fa parte della mia vita, da quando a due anni i miei mi hanno portato negli States dai nonni, emigrati e lavoratori; certo non si può dire che fossi una viaggiatrice consapevole, ma mamma mi racconta di un volo senza capricci e di una permanenza quasi idilliaca a casa dei parenti. Ho continuato a viaggiare con la pallavolo, anche se ho visto principalmente palestre, e ho imparato a conoscere la multirazzialità, la diversità di lingue e culture, variazioni sul tema della crescita sociale.

Viaggiare per diletto è stata una scoperta relativamente recente, dopo il matrimonio; principalmente paesi che fossero marittimi, anche a lungo raggio, perché il mare non mi stanca mai, trovo lì la mia ricarica e le mie solitudini. Ho visto anche montagne maestose, paesaggi imponenti e una natura incontaminata. Ogni volta rimango sorpresa dall’emozione del viaggio, mi lascio trasportare completamente da ciò che prima non conoscevo e che si sta svelando; voglio sapere, vedere, sentire quello che è diverso dalla mia quotidianità.

Ora che la gioppina cresce, anche in lei è forte quella curiosità. Sopporta con pazienza le ore di viaggio (pazienza è sempre un termine relativo, ma pensare che una “ragazza” di quattro anni e mezzo si sciroppi quattro ore di treno mi sembra sufficientemente vicino alla pazienza), si guarda attorno, inventa un gioco con quello che scopre: il finestrino del treno è una tv, ma molto più interessante. E poi adora salire sul tram, sulla metro, vuole cambiare posto, andare in luoghi affollati, giocare con i piccioni in piazza. Sono una persona dai tanti viaggi, quelli fisici, quelli di lettura, quelli mentali; mi scopro a pensare a lei nei prossimi anni, libera di muoversi, libera di pensare, libera di vedere.

Advertisements

6 thoughts on “Un passo dietro l’altro

  1. Sono come te….viaggiare per me è una delle poche cose per cui valga la pena spendere dei soldi…sia in treno, che in aereo, ma pure in autobus! Certo, viaggiare con i mostrilli non è il massimo del relax, ma ormai sono diventata bravissima…dalla mia “borsa di Mary Poppins” tiro fuori di tutto, e il tempo vola…come te, anche per i mostrilli mi auguro un futuro pieno di posti belli da visitare….

  2. @silvia avrei tanto voluto incontrarti, ma tanto torno spesso, è una minaccia
    @ruben grazie, ho grandi progetti (anche fosse solo una passeggiata dietro l’angolo)
    @dalle grazie per la citazione, la riciclo
    @kali lasciamo stare le borse da viaggio, c’è un mondo dentro. Hai ragione quando dici che spendere soldi viaggiando è meglio di tante altre cose

  3. pussola ha detto:

    fosse per me non farei che scendere e risalire dagli aerei (ho sbagliato mestiere io…).
    e la Saruccia me la ritrovo curiosa pure lei.
    Credo proprio di aver trovato un’ottima compagna di viaggio.

Lascia un segno:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...