Buio in sala! Biglietto n.12

Vi racconto uno dei miei registi preferiti, al suo esordio: continuo a scusarmi per l’immodestia con la quale affronto questa favolosa rubrica di NxD, io con le mie passioni non ci faccio mai pace.

Hamam Il bagno turco

Logorato dal lavoro e da un matrimonio stanco senza figli, Francesco, giovane architetto romano, va a Istanbul dove ha ereditato una vecchia casa da un’eccentrica zia materna. Il soggiorno gli cambia la vita, facendogli scoprire nuovi valori tra cui quelli dell’Eros.(MyMovies)

Un film di Ferzan Ozpetek. Con Alessandro Gassman, Francesca D’Aloja, Mehmet Gunsur -Drammaticodurata 97 min. – Italia 1997


Io di Ozpetek ho visto tutti i film, e li ho amati (quasi) tutti; mi sembra che il suo occhio veda la poesia sotto la polvere della quotidianità, riesca a trovare la meraviglia nel torbido e spesso ha la delicatezza di raccontare argomenti difficili con immagini e personaggi ben caratterizzati. Certo a volte ama le lezioni di stile ma mi piace tanto perchè, soprattutto nei primi film, sa aprire lo sguardo verso realtà lontane da quello che io conosco e lo fa spesso sottovoce, di nascosto. In questo suo primo film il regista turco non ha ancora scelto i suoi attori feticcio, ma lascia parlare il suo paese, ci presenta una Istambul ipnotica e fascinosa, dalla quale si è rapiti e che ci conduce in questo viaggio interiore.

Il bagno turco è un film sul cambiamento, sulla ricerca e su quanto siano difficili i percorsi che ci portano a fare certe scelte di vita: avere la forza di accettare il diverso, cercare una ricchezza che non è materiale ma soprattutto morale. Buona visione!

13 thoughts on “Buio in sala! Biglietto n.12

  1. Non so da quanti mesi io e Mammapappa non riusciamo a vedere un buon film!!!
    Per adesso il Nuovo Cinema Dejavù ha in programmazione
    Conan, Barbapapà, Il Castello errante di Howl, La città incantata, Nemo, Piovono Polpette e Kung Fu Panda!!!! Ah… Anche l’Era Glaciale!

  2. @mamma direi che è il suo migliore, direi…
    @max prova a ritagliarti un angolino, due ore di relax sono indispensabili (per farti risollevare ti comunico che la gioppina, non più tardi di sei mesi fa, si guardava l’era glaciale 3 in loop ogni volta che si metteva davanti alla tv: potrei andare come esperta al rischiatutto, se ancora ci fosse)

  3. Con Ozpetek sfondi una porta aperta con me! Io lo A-D-O-R-O!!! Questo è un bel film anche se non è tra i miei preferiti. Ora che mi ci fai pensare mi manca di vedere l’ultimo, che tra l’altro ho già da un bel pò!🙂

Lascia un segno:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...