Incensiamoci: la foto degli italiani

Stamattina ero partita lancia in resta per scrivere della scuola, che ieri ho partecipato al consiglio d’Istituto e ne sono uscita basita e molto incazzata.

Invece preferisco decantare, sennò rischio di riempire la pagina con una serie di parolacce, disegnini da fumetto e frasi sconnesse: insomma, sono una signora e poi non vorrei smaronare i pochi affezionati che hanno la bontà di leggere.

Siccome ieri ho compilato brava bravina la mia copia del 15° censimento generale della popolazione e delle abitazioni, mi sono passate per la mente due o tre cosine. Continua a leggere