Ormone e panettone

Fare sesso fa bene, farlo bene fa anche meglio. Insomma essere soddisfatti in quantità e qualità è difficile, ma una volta che ci si arriva si è in pace col mondo. Non è mica la cosa principale, però aiuta.

Anche avere stima di sè stessi aiuta, che io ne conosco proprio poche di persone che hanno zero dubbi sul proprio sex appeal; un compagno a fianco che ti dice di trovarti sexy anche con la mutanda basica e il pigiama ordinario è cosa buona e giusta. Una moglie che prova a realizzare qualche piccola innocente fantasia è gradita.

Astenersi noiosi e lamentosi. Bacchettoni, ipocriti e perbenisti prego rivolgersi all’interno a fianco. Continua a leggere

Annunci

Ancora un post sul Natale (ce lo potevamo risparmiare)

Pessimismo e fastidio (citazione dei Cavalli Marci, grande gruppo comico)

Uh le feste di fine anno, che roba.

Anche a voler fare la brava te le tirano fuori. Giro per il paese e non trovo un parcheggio (ma la gente non ha un tubo da fare?), i pedoni colti da marciume della valvola neuronale  che attraversano di colpo, gli addobbi stradali a forma di fiocco di neve anche a Tunisi, le canzoni nei centri commerciali Continua a leggere

E’ quasi Natale: religiochiamo?

Il periodo natalizio mi mette addosso una patina nevrotica che non comprendo bene, c’ho da studiare e magari ne scrivo un’altra volta. Se però mi impegno un pochino e provo a guardare le cose con gli occhi della gioppina, mi rendo conto che qualcosa di buono c’è; la lista non è proprio lunghissima, ma sono positività concentrate quindi valgono di più.

Uno degli aspetti che amo è il suo l’atteggiamento assolutamente puro nei confronti della preparazione religiosa. Continua a leggere

Singing in the car

Quante cose belle che ci sono in giro, a volerle scoprire e farle proprie c’è da sorridere.

Pranzi con zii e cugini che ti fanno risollevare il morale perchè ci sono tutti i più cuccioli, e si sa che i bambini sono il futuro del mondo (banalona mia, potevi trovare una frase meno ammuffita). Natali fuori calendario, epifanie insperate, la voglia di cambiare alcuni aspetti del mio carattere che mi fanno somigliare ad una variazione femminile (ma mica tanto) tra Scrooge e il Grinch.

Proseguo nel Natale Funky, oggi che improvvisamente è arrivata una temperatura nordica c’è bisogno di riscaldarsi, muoversi e ballare: chi più funky di lui, se le parole non ve le ricordare tutte potete sempre inventarle e non dimenticate la strisciatina col piede!!!

VOLUME!!!!

Per sapere che ha inventato la rubrica andate qui

Metablog

Quelli che sputano veleno sempre e comunque, senza avere rispetto non solo per le situazioni di dolore ma nemmeno per le fonti: perchè il cattivo tira (ma soprattutto perchè c’è tanta gente frustrata che legge e che non riuscirebbe a tirar fuori la voce in nessun altro modo)

Quelli che creano l’evento, che fanno i numeri e che diventano icone: va bene sei fighissim*, pendiamo dalle tue labbra, ti seguiamo ma quando dici che hai trovato tanto amore facendo blog sposta gli occhi dallo specchio.

Quelli che copiano.

Quelli che sono semplici.

Quelli che fanno scrivere gli altri.

Quelli che non si accorgono di aver finito il loro tempo, e si aggrappano a modelli oramai usurati: vi siete dimenticati di vivere una vita fuori, per poterla raccontare nel blog.