Che mondo sarebbe senza nonni?

Quanto sono importanti i nonni ai giorni nostri, non sono certo io a doverlo sottolineare. Se è verissimo, come dice anche  ItMom, che i padri non sono più mere figure addette solo alla sopravvivenza economica della famiglia, anzi diventano sempre più spesso determinanti nell’educazione dei figli e nella partecipazione attiva alla loro vita sociale, non possiamo negare che i nonni oramai facciamo parte a tutti gli effetti dell’organizzazione giornaliera.

Chi ha la fortuna di averli accanto può stare certo che potrà contare su un sostegno logistico non indifferente: accompagnare i nipoti da e per la scuola, riempire qualche ora pomeridiana, intervenire nei momenti di emergenza. I genitori si ritrovano così con una base fondamentale su cui contare, sicura perchè consciuta e disponibile (quasi)senza riserve; per non parlare poi del risvolto economico, alternativo a baby sitter e centri giochi privati.

Certo esistono i lati poco piacevoli dell’invadenza o del metodo di approccio educativo: a volte un pomeriggio con i nonni rovina il buon lavoro di mesi fatto dai genitori. Però mi sembra di vedere ad oggi nonni sempre più giovani e aperti, consapevoli di dover evitare certi errori nei confronti dei nipoti e collaborativi nei riguardi dell’approccio pedagocico dei figli (quando c’è).

Certo, ci fossero alternative sociali e pubbliche le famiglie non sarebbero costrette a dover impegnare i nonni con tutto ciò che ne consegue; è anche vero che per loro occuparsi di bambini è una seconda giovinezza, un coinvolgimento affettivo spensierato e intenso: vedere i nostri genitori rotolarsi sul tappeto per giocare con i nipoti, commossi per un loro abbraccio, non ha prezzo.

2 thoughts on “Che mondo sarebbe senza nonni?

  1. noi abbiamo consapevolmente scelto di comprare casa a 200 mt dai miei genitori. sapevamo già quanto bisogno c’era della loro presenza.

    così i miei oggi sono completamente dediti alla nipote (e tra poco raddoppierà il lavoro🙂 e noi senza di loro avremmo dovuto fare altre scelte che, ben vengano, se non ci sono alternative. certo, dovrebbero esserci servi migliori a supporto di chi non ha questo aiuto in famiglia.

    io comunque sono contenta e ti dirò anche (controcorrente) che con il senno di poi non avrei mandato la schiaffina al nido. personalissima opinione e dovuta anche alle reazioni di mia figlia (il carattere) e forse alla struttura in cui l’ho inserita, la vedevo molto più serena dai nonni e, alle volte, anche molto più stimolata ad apprendere nuove cose.

Lascia un segno:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...