Non si finisce mai di imparare

Ci sono dei momenti in cui ti fermi e ti chiedi se della tua vita ci hai capito niente, se la linea che hai seguito sia poi quella giusta.

Te lo chiedi quando ti accorgi che la giustizia civile non esiste, perchè tu hai una causa in corso da anni e non hai mai visto un giudice per poter discutere la tua questione, e poi la sentenza è a sfavore. E paghi per tutti.

In un’altra questione giudiziara ti danno ragione, ma le spese sono divise un pò per uno.

Poi vedi in televisione uno che è andato a spiegare che il suo vicino di casa gli ha fatto la cacca nel giardino e allora l’ha denunciato e ha vinto.

Qui vicino a me c’è chi è volato da dieci metri ed è vivo per miracolo e nessuno lo lascia parlare, sui giornali c’è un pirla che si ruba i soldi e ha l’attenzione di tutti. Secondo voi chi vincerà la sua causa?

E hai voglia convincerti che esiste una giustizia superiore che ci metterà tutti in fila: qui sulla terra le teste di cazzo cadono sempre in piedi, d’altronde gli stronzi galleggiano.

Sto ancora aspettando dei soldi del mio lavoro di prima, sono passati sei anni, mi siedo e aspetto. Solo che poi uno una mattina si alza, si accorge che non ce la fa più e si spara un colpo: e non metaforico, è successo l’altro ieri.

Oppure medita di andare con una mazza a spaccare i vetri della macchina del giudice, o di chi lo ha chiamato in causa, o semplicemente del panettiere che vende il latte ad un euro e sessantacinque.

State pur certi che la maggioranza dell’opinione pubblica sarà pronta a condannare, perchè è facile fare la morale da lontano, sul balcone di casa.

E cosa devo raccontare a mia figlia? Tesoro ricordati che il modo di vivere è uno solo: retto e onesto, sii sempre coerente con i tuoi ideali e ama gli altri, perchè solo l’amore è l’unico investimento certo. Si, in teoria.

Poi in pratica mi vengono fuori queste parole: quando porti le figurine a scuola, ognuna che ne dai te ne deve tornare una si scambio, non farti fregare.

Meno male che lei i suoi doppioni li ha regalati tutti. Una lezione per me. E oggi Diego le ha portato almeno 50 figurine.

Ho capito: non sono io quella che deve insegnare.

9 thoughts on “Non si finisce mai di imparare

  1. the pellons' mother ha detto:

    Il fine dell’onesta è l’onestà stessa, come della bellezza, e di molto altro ancora.
    Però dura spiegarlo ai figli in questo mondo di merda.

  2. Luigi ha detto:

    Abbiamo davvero tanto da imparare dai nostri figli ! Ultimamente Federico è l’unica persona che mi fermo ad ascoltare per seguire i suoi consigli🙂

  3. Avrà tempo di imparare che la vita è ingiusta ed è bellissimo che ora pensi che la gratuità sia una bella cosa..
    Sicuramente lo sarà stato anche per te quando eri piccola..

    Purtroppo l’innocenza si perde con l’età, ma l’onestà..quella NO..quella rimane..

  4. però. è quando tu ti accorgi che sei stufo di essere onesto e che le 100 euro che ìhai trovato non le vuoi restituire…e lì che la nausea arriva a farti capire che volevi un’altra strada. (oggi alla coop mi hanno consegnato pacchetti di figurine…le vuoi?)

Lascia un segno:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...