C’è un principio di energia

Nel flusso costante delle ore che passano si lasciano passare certi momenti che solo poi diventeranno importanti.

Perchè vai in ufficio tutti i giorni, e procedi meccanicamente allo sviluppo dei progetti e all’aggiornamento dei dati; ti attacchi noiosamente a raccoglitori e faldoni, e poi chiudi tutto a fine orario. E credi che anche questo lunedì sia passato banalmente in maniera asettica. E invece questo preciso lunedì ti ha fatto chiudere le statistiche di otto mesi, ti ha fatto posizionare gli estratti conto portando un respiro recupero alle corse iniziate a gennaio.

Vedi tua figlia dopo la scuola, ti rilassi con lei un pò prima dei compiti, procedi alle monotone attività di casa mentre lei è impegnata con colori e matite; pomeriggi assolati da passare al parco, giornate uggiose dove cercare qualche attività che ci faccia arrivare alla cena. Io non corro spesso, anzi procedo lentamente a far passare i giorni; mi crogiolo nell’irritante ripetizione di ciò che va fatto, sognando qualcosa di straordinario. E mi accorgo solo dopo che la vita è del tutto originale: perchè proprio quel giorno lì il lievito madre ha ricominciato a fare le bolle, perchè ho finalmente messo via i costumi e gli asciugamani, perchè la Gioppina colora alla perfezione dentro i margini.

Scrivi post senza particolare slancio, e lo stesso giorno sei invitato ad una tavola rotonda importante.

Gironzoli dentro una libreria, e da dietro uno scaffale compare una vecchia amica di scuola.

Passeggi pesante lungo il bagnasciuga, e il sole ti scotta la faccia: esiste niente di più eccezionalmente ordinario?

12 thoughts on “C’è un principio di energia

  1. Io non so se è stato il fato a farci incontrare, caraLei.
    Quanto mi rileggo nelle tue parole? Quanto è straordinario l’ordinario che, a chilometri di distanza, condividiamo con lentezza?

  2. Mi crogiolo nell’irritante ripetizione di ciò che va fatto sognando qualcosa di straordinario. Ogni volta che leggo un pensiero altrui che così ben rappresenta il mio stato d’animo rimango sempre sorpresa ed incantata. Poi penso che alla fine dietro le affinità c’è sempre una ragione🙂
    Anche io amo lasciarmi stupire e entusiasmare dalle piccole cose anche se poi non smetto mai di sognare il
    Botto Straordinario.

  3. Per me è corsa, per te lentezza. Io desidero la lentezza, per non perdermi nulla di quell’ordinaria eccezionalità del quotidiano. Ma non sono momenti sprecati, solo di passaggio a nuove fasi, nuovi inizi🙂

    Poi vado a conoscere Il mondo a testa in giù, che mi ha fulminata con il suo commento.
    Ti abbraccio. E’ bello che ci sei, da lontano, ma così vicino che mi sembri qui

  4. La vita è bella anche e soprattutto perchè è ordinariamente eccezionale, concordo con te…io purtroppo sono sempre di corsa, ma nelle mie corse assaporo tutto, ogni piccolo momento, un raggio di sole, una passeggiata con un’amica, la telefonata di mio figlio, un abbraccio e i post belli come questo.

  5. laGattaGennara ha detto:

    inutile dire che a tratti, il tuo post è ottimo specchio, se non fosse che il mio LM le bolle non le fa più. urge rimedio.

Lascia un segno:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...