Visto che fanno tutti buoni propositi..

Quello di prima (il report) era il 350 post; potevo fermarmi lì e finire l’anno con un numero tondo. Invece ne scrivo un altro, che a me le cose che battono pari mi fanno venire sempre il prurito dietro al collo.

Ci ho pensato tanto e non mi sono venuti in mente buoni propositi per il nuovo anno, forse uno o due ma non sono per niente buoni. Ora, sapendo che per avere successo bisogna essere un po’ figli di puttana, potete stare tranquilli che nessun cattivo progetto andrà a buon fine.

Io amo.

Mi è più che sufficiente se penso che nel mondo molte persone non capiscono proprio che cosa significhi: sono un’eletta.

Ricevo amore: il che mi pone in una nicchia ancora più ristretta (e, se permettete, noi del Club Nicchioni di elite ce ne intendiamo).

Oggi c’è il sole, vi spacco così spesso i maroni con la mia meteoropatia che non ho bisogno di spiegare niente, tanto più che so che questo stesso sole illumina e riscalda le amiche di tutto il mondo, quelle zen e quelle ZEN-zero.

Non devo preparare il cenone, perché quelli che… hanno i figli piccoli il cenone lo comprano già fatto (ma stanno insieme agli amici, così il tempo passa più veloce e i bambini si sitterano da soli -i genitori son gente scaltra)

Aspetto una nipotina per maggio, guardo ai quei giorni e già mi sorride il cuore.

Quindi no, niente nuovi propositi per il nuovo anno: io sono fortunata, fanno tutto gli altri al mio posto.

A fra poco, bella gente del web.

2012 in review

WordPress è geniale, il report annuale è una delle trovate più divertenti riguardo al blog.

L’anno scorso l’ho messo e mi ripeto anche quest’anno: mi impegno solennemente a migliorare (o a chiudere, potrebbe essere un bel miglioramento).

Ad maiora.

 

Ecco un estratto:

4,329 films were submitted to the 2012 Cannes Film Festival. This blog had 18.000 views in 2012. If each view were a film, this blog would power 4 Film Festivals

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Il mare a colori

Non è proprio vacanza, passare qualche giorno in Liguria è una trasformazione.

C’è questa abitudine che abbiamo preso, di finire l’anno a Finale (non poteva essere altrimenti visto il nome profetico). Maciniamo i nostri chilometri per andare ad aprire una casa fredda e sola, che ancora sente l’eco delle vacanze estive e vive la malinconia del caldo passato: nei mesi di sole le stanze sono piene di attività e movimento, quando la nonna e la zia passano le ferie nelle loro abitudini marittime. Continua a leggere

Gioco a palla contro il muro

Male, malissimo, ultimamente scrivo a malapena un post a settimana, due se ci conto anche la perla del venerdì; secondo le regole di Domitilla potrebbero essere più che sufficienti (lei dice che non vale la pena ammattirsi per la quantità, ha fatto una statistica sul suo blog e la resa è la stessa: peccato che  lei non abbia considerato il suo personal brand che vale un fantastiliardo e quindi anche se non posta riceve contatti lo stesso). Comunque Continua a leggere