Ti regalo una perla: giornalisti

Avevo una specie di scommessa in piedi, fatta con me stessa in modo da non perdere:  volevo sapere entro quanto tempo (in minuti o giorni) una certa giornalista di mia conoscenza avrebbe minacciato di adire alle vie legali nel caso io avessi criticato un suo pezzo, nel quale si parlava di bambine, abitudini sessuali e ginecologi.

Io avevo scommesso che non ci sarebbero state risposte negative, ma un sereno scambio riguardo l’etica e la professionalità, le abitudini di una redazione “reale”, disquisizioni adulte sulle differenze col mondo della rete e punti di unione.

L’altra me, quella stronza e cinica, quella che generalmente parte con il casco da football americano e stringe le chiappe, il mio alter ego che non è capace di politica sopraffina, lei si era buttata ipotizzando un tempo di qualche minuto e poi ci sarebbe stata una reazione piccata e chiusa, ostinatamente superficiale e molto chiaramente lei non sa chi sono io.

Ho vinto io (quella col casco).

I giornali sono morti, evviva i giornali!

Partecipate!

Perlipedia

4 thoughts on “Ti regalo una perla: giornalisti

  1. Forse il problema non è dei giornali, ma dei singoli che vi ci scrivono, ammantati dalla sindrome di onnipotenza credendo di essere degli opinion leaders, e quindi infallibili.

    Ci saranno sempre queste persone. Devo stare attento a non vederle perfino nello specchio al mattino, mentre mi faccio la barba…😀

  2. silvia24ore ha detto:

    Anche io parlo spesso con il mio “alterego”🙂 è una tizia tra il depresso e l’inc@@@@to (forse potevo anche scriverlo per intero, tanto si capisce, ma l’alterego dice che non si sa mai)
    che spesso vince le scommesse, come “l’altra te”
    I peggiori alterego però secondo me sono quelli del “lei non sa chi sono io” : di solito si creano per difendere una personalità inesistente, come dire più grossa è la guardia del corpo più piccolo è l’uomo…

Lascia un segno:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...