Stupido è chi lo stupido fa (dei sorrisi diffusi)

lucy psychiatric help

Questa è la nuova frontiera dell’osare: andare a messa la domenica mattina. Che ti senti un rivoluzionario perchè il popolo altro la domenica mattina si mette in tuta e si va a fare la sgambata fuori porta (o più facilmente all’anello verde in città).

Poi magari, quando è ora pregano che il figlio superi la verifica di matematica, però intanto la parola d’ordine è: indipendenza totale, soprattutto dalla catechesi spirituale. Buh, fate i duri. La rivoluzione si fa a colpi di phon, hasta la victoria, rowenta!.

Io avevo un moroso che suonava il pianoforte e fequentava il conservatorio, tutto bellino e ordinato; poi una sera su due (ma anche h24) si faceva le canne e tirava sotto i gatti in macchina. Occhei il mio sembra un delirio, ma volevo dire che bisogna fare attenzione a come si guarda la gente.

Faccio del sarcasmo la mia bandiera quando la realtà vera è che io amo gli altri e sono felice a vedere quanta umanità varia si possa incontrare. Ogni persona mi stuzzica la curiosità e l’allegria, anche (anzi soprattutto) quando non trovo nemmeno un punto di contatto. Certo, prenderei una corda d’oro e impiccherei quelli che non capisco al ramo più alto della quercia dell’orbo, è un privilegio raro; spero sia chiaro il mio intento: rendere giustizia alla stupidità umana.

Essere stupidi is the new black. Continua a leggere